Now Reading
La Lost Generation: La Generazione Sfuggita tra le Pieghe della Storia
English Italiano

La Lost Generation: La Generazione Sfuggita tra le Pieghe della Storia

“Sopravvivere nell’era del disincanto: La Lost Generation”

La Lost Generation, o “Generazione Perduta”, è un termine coniato da Gertrude Stein per descrivere gli scrittori e gli artisti americani che emersero durante e dopo la Prima Guerra Mondiale. Questa generazione si colloca principalmente negli anni 1920, caratterizzati da un senso di disillusione e perdita di fiducia nei confronti della società, a causa degli orrori e delle devastazioni della guerra e delle profonde trasformazioni sociali ed economiche del periodo.

Tra i membri più noti di questa generazione ci sono Ernest Hemingway, F. Scott Fitzgerald, Ezra Pound e T.S. Eliot, i quali riflettevano spesso nelle loro opere un senso di alienazione e ricerca di significato in un mondo profondamente cambiato.


La Lost Generation, o Generazione Perduta, si riferisce a un gruppo di scrittori, artisti e intellettuali che sono venuti alla luce tra il 1883 e il 1900. Questa generazione è stata profondamente influenzata dalla Prima Guerra Mondiale e dagli eventi che l’hanno preceduta. Ecco alcune caratteristiche salienti della Lost Generation:

  1. Esperienza di guerra: Molti membri della Lost Generation hanno vissuto la Prima Guerra Mondiale o sono stati profondamente influenzati dagli orrori e dalla disillusione che ne sono derivati. Questa esperienza ha contribuito a plasmare la loro visione del mondo e la loro arte.
  2. Critica sociale: Gli scrittori e gli artisti della Lost Generation erano spesso critici verso la società e la cultura del loro tempo. Sperimentavano un senso di alienazione e di disillusione nei confronti delle istituzioni tradizionali, come il governo, la religione e la famiglia.
  3. Ricerca di nuove forme espressive: La Lost Generation ha abbracciato l’innovazione e l’avanguardia artistica. Gli scrittori come Ernest Hemingway e F. Scott Fitzgerald hanno introdotto uno stile di scrittura conciso e moderno, mentre gli artisti come Pablo Picasso e Salvador Dalí hanno sperimentato nuove forme artistiche, sfidando le convenzioni tradizionali.
  4. Esplorazione dell’esistenzialismo: La Lost Generation si è interessata all’esistenzialismo, una corrente filosofica che metteva in discussione la natura dell’esistenza umana e l’assurdità della condizione umana. Questo si rifletteva nelle opere letterarie e artistiche che esploravano temi come l’alienazione, la solitudine e il senso di smarrimento.
  5. Espatriati e vita bohémien: Molti membri della Lost Generation hanno scelto di vivere all’estero, soprattutto a Parigi, dove si radunavano in luoghi come il quartiere di Montparnasse. Questo ambiente bohémien favoriva l’incontro e la collaborazione tra scrittori, artisti e intellettuali provenienti da diverse parti del mondo.

Alcuni dei membri più noti della Lost Generation includono scrittori come Ernest Hemingway, F. Scott Fitzgerald, Gertrude Stein e T.S. Eliot, nonché artisti come Pablo Picasso e Salvador Dalí. Questi individui hanno lasciato un’impronta duratura sulla letteratura, sull’arte e sul pensiero del XX secolo, definendo una generazione che ha cercato di trovare senso e identità in un mondo segnato dalla guerra e dalla crisi culturale.

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2023 topsuggesty Arianna Picollo - Viale Alessandro Magno 313 - P.iva 15428641003

Cookie policy - Privacy policy


All Rights Reserved.

Scroll To Top
This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.